intelligenza-artificiale-futuro

INTELLIGENZA ARTIFICIALE O UMANA?

WEB: la palestra del cervello (artificiale) che guiderà le tue scelte.

L’intelligenza artificiale sta trasformando le nostre abitudini , e noi non ce ne accorgiamo.

Visto che comunque non possiamo scegliere, cerchiamo almeno di capire di checcosa si tratti.

Qualche giorno fa IL SUSSIDIARIO.NET, ha pubblicato un mio articolo dedicato al mondo che ci attende, allo scenario che si sta dipingendo relativamente all‘introduzione della cosiddetta INTELLIGENZA ARTIFICIALE nei processi commerciali.

Sai di cosa sto parlando? Te lo riassumo in poche parole: si tratta di algoritmi in grado di autoistruirsi che, applicati a processi informatici, riescono a comprendere sempre meglio le esigenze dell’interlocutore e quindi a guidarlo nelle scelte.

Inquietante vero? Pensare ad una macchina che riesca a leggere le tue emozioni, i tuoi stati d’animo per poi suggerirti acquisti, viaggi… informazioni in grado di guidarti verso la “tua” scelta migliore.

IN PALESTRA DA FACEBOOK

Eppure lo stai già sperimentando tutti i giorni. Prova a pensarci: qual’è la prima cosa che ti chiede il più frequentato social del mondo? “A COSA STAI PENSANDO?

Immagina che dietro ad ogni risposta, di ogni persona al mondo che posta e pubblica esista un algoritmo potentissimo in grado di analizzare gli stati d’animo di ciascuno in relazione a ciò che sta “pensando” e gestire una reazione diretta o monitorare quelle di chi ti sta seguendo.

QUESTA È LA REALTÀ in cui sei immerso, il mondo in cui ti stai tuffando, l’acquario in cui probabilmente stai già nuotando da anni… più o meno inconsapevolmente.

Ho toccato un nervo scoperto? Forse no, allora caliamo l’asse: entro pochissimi anni questi algoritmi saranno in grado di modificare a loro discrezione la tua capacità di scelta, che ti piaccia o no.

Ma c’è anche di peggio: se fai parte del mondo 50.0, cioè della platea nata in era non digitale (a cui è dedicato l’intero mio lavoro su questo blog), probabilmente mi dirai ma io non ci casco!… e magari lo dici mentre stai comperando un articolo visto su Amazon che misteriosamente ti riappare in continuazione mentre navighi.

Probabilmente sarà vero, ma i tuoi figli? Sei certo che loro non ci caschino?

Ti piaccia o no, è ciò che accade già oggi e le testimonianze di questo condizionamento di massa sono visibili ovunque.

Desidero però tranquillizzarti. Se è vero (come è vero) che l’intelligenza artificiale guiderà gran parte delle nostre scelte future, è altresì vero che, soprattutto per i nostri figli, aprirà scenari professionali completamente nuovi, inaspettati ma immaginabili già oggi.

Non solo, le analisi sociali condotte da alcune tra le maggiori società mondiali parlano delle tendenze per il futuro immaginando che l’ALGORITMO PERSONALE sarà lo status symbol del 2050.

Si paventa una corsa all’ASSISTENTE VIRTUALE PERSONALE,  e sarà più figo, più cool, non chi avrà l’automobile super-sportiva (probabilmente saranno tutte a guida assistita) ma chi potrà contare su un “my digital friend” in grado di dargli consigli su come spostarsi, che pillole prendere, se sarà nello stato d’animo migliore per uscire a cena con una ragazza…

intelligenza-artificiale

Ed è già così! Pensa a “OK GOOGLE“, ad Alexa, a Siri, a Cortana… tutto si basa su questo, su di un algoritmo che sente cosa dici e ti risponde, dopo che tu lo hai addestrato a conoscerti, facendo ciò che chiedi… ed è un miraggio per molti che un segno di obbedienza incondizionata lo vedono solo nei film.

Pensa ai CHATBOT che vanno tanto di moda, a come siano in grado di rispondere sempre meglio, compiutamente alle tue richieste

Ti piaccia o no, questo è il futuro! Ed hai due possibilità: accettarlo o avversarlo, almeno in questo sentiti libero di scegliere… per ora!

Grazie infinite.

#ilweb50punto0 – #fattisentire

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on linkedin
Share on email
Share on whatsapp